Home » Architettura Modernista: Architetti (Liberty), Architetture Moderniste, Riviste DArchitettura Modernista, Liberty a Torino, Art Nouveau by Source Wikipedia
Architettura Modernista: Architetti (Liberty), Architetture Moderniste, Riviste DArchitettura Modernista, Liberty a Torino, Art Nouveau Source Wikipedia

Architettura Modernista: Architetti (Liberty), Architetture Moderniste, Riviste DArchitettura Modernista, Liberty a Torino, Art Nouveau

Source Wikipedia

Published August 3rd 2011
ISBN : 9781232698449
Paperback
32 pages
Enter the sum

 About the Book 

Fonte: Wikipedia. Pagine: 30. Capitoli: Architetti (Liberty), Architetture moderniste, Riviste darchitettura modernista, Liberty a Torino, Art Nouveau, Ernesto Basile, Modernismo catalano, Giovanni Battista Bossi, Liberty napoletano, Francesco La Grassa, Secessione viennese, Secessione nellarte, Pietro Fenoglio, Francesco Fichera, Giulio Ulisse Arata, Palazzo Stoclet, Art Nouveau a Riga, Camillo Autore, Raimondo DAronco, Jugend, Giovanni Michelazzi, Secessione di Berlino, Sanatorio di Purkersdorf, Jugendstil, Secessione di Monaco, Adolfo Avena, Saverio Fragapane, Lars Sonck. Estratto: Il panorama architettonico di Torino noto prevalentemente per la forte connotazione barocca dei numerosi palazzi nobiliari e delle sontuose residenze sabaude. Tuttavia, nel ventennio a cavallo tra lOttocento e il Novecento, lambiente artistico e culturale della vecchia capitale sabauda si lasci piacevolmente travolgere da questa nuova corrente stilistica. A seguito delle edizioni dellEsposizione Internazionale dArte Decorativa Moderna, Torino venne infatti considerata la capitale italiana del Liberty e vide il crescente proliferare di questo nuovo stile in ambito prevalentemente architettonico, con contributi dei maggiori autori dellepoca come Raimondo DAronco e il torinese Pietro Fenoglio. Torino conserva ancora oggi importanti testimonianze di questepoca e la presenza di architetture Liberty ancora percepibile in alcune zone centrali del capoluogo (Centro, Crocetta, San Salvario, Collina) ma con unassoluta predominanza nellarea circostante il primo tratto di Corso Francia, comprendente i quartieri Cit Turin e San Donato. Gi a partire dagli anni Settanta dellOttocento Torino, recentemente depredata del lustro di capitale, si impegn a ritrovare un ruolo che la vide porsi al centro di un rinnovamento, che favor anche una crescente sensibilit a recepire gli stimoli provenienti dalle maggiori capitali europee, divenendo fulcro di cultura internazionale e di avang...